miur 
dal 16/1 al 6/2/2018 ore 20.00
scuola primaria: max 100 posti; scuola secondaria: max 175 posti
guida operativa - criteri di accettazione - information in other languages

Calendario dell'Istituto

  
  • 2OMD1520.jpg
  • 2OMD1565.jpg
  • 2OMD1581.jpg
  • 2OMD1594.jpg
  • 2OMD4918.JPG
  • 20170116_092808.jpg
  • DSC_3050.jpg
  • IMG-20161215-WA0001.jpg
  • IMG_1552.jpg
  • IMG_1754.jpg
  • IMG_1765.jpg
  • IMG_1930.jpg
  • IMG_20150921_111517.jpg
  • IMG_20161117_094103.jpg
  • IMG_20161212_075644.jpg
  • lapbook.jpg
  • orologio.jpg
  • WhatsApp-Image-2016-10-20-at-09.04.jpg
Matilde di Canossa l'abbiamo conosciuta l'anno scorso quando eravamo la 1 C. 
Il libro era quello di storia, il capitolo quello sulla lotta per le investiture.
In un medioevo popolato da figure maschili, per la prima volta una donna si imponeva come protagonista del suo tempo. Una donna che tra l'altro è vissuta dalle nostre parti, sull'appennino reggiano.
Il nostro testo ci faceva conoscere Matilde come l'artefice dell'incontro tra l'imperatore Enrico e papa Gregorio VII. Ma chi era Matilde? Che aspetto aveva? Che bambina era stata? Chi erano i suoi genitori? Si era sposata ? Aveva avuto figli? E che carattere aveva?
Con l'aiuto della nostra insegnante abbiamo cercato notizie della sua vita su altri libri e, a poco a poco, la figura di Matilde si è delineata con più chiarezza.
La nostra fantasia ha fatto il resto. L'abbiamo immaginata bambina, giovane sposa e donna di potere…
Siccome amiamo i fumetti giapponesi le abbiamo dato un aspetto un po' manga e così abbiamo anche sentito la sua storia un po' più nostra.

 

I ragazzi di II C

 
IMG 20151013 WA0003
Il presidente dalla Festa internazionale della Storia di Parma Paolo Fabbri
e due ospiti francesi che hanno apprezzato le nostre bandes dessinées